CERCO UN PO’ D’AFRICA IN GIARDINO

Posted on marzo 7, 2012. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , |

Una delle più belle raccolte di arte africana che io abbia mai visto (British Museum incluso) è all’ultimo piano di piazza Duomo a Vicenza. L’ha creata piano piano, nel corso degli anni, il vescovo più amato della città, Mons. Pietro Nonis durante i suoi anni di missioni nel continente nero. Non è grande, ha meno di 10 sale ma credo che sia il riassunto artistico più completo dell’Africa che si possa visitare nell’arco di pochi metri quadrati.  Le ragazze dei Servizi Educativi del Museo (quello diocesano, ovviamente) vi spiegheranno il vero significato della religione voodoo, dei suoi feticci, delle maschere e dei bastoni rituali.

Purtroppo si può visitare solo su appuntamento, il che richiede un minimo di volontà conoscitiva.

 

Annunci
Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

VICENZA, UNA CITTA’, DUE BASILICHE

Posted on marzo 1, 2012. Filed under: Architettura, Arte | Tag:, , , , , , |

Vicenza ha appena sorpassato i fasti delle celebrazioni palladiane. L’unico risultato che mi sento di recensire è il restauro della basilica Palladiana, ritornata ad essere il tempio laico della città. Monumentale, elegante, accogliente e adesso anche tutta ripulita. Ma nel capoluogo berico c’è anche un’altra Basilica, amata per ragioni del tutto diverse ma non meno forti, quella dedicata alla Patrona della città, la Madonna del Monte Berico. Due Basiliche per una città:  le due anime (fisiche, visitabili) di un Veneto che mi piace.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

HYPPO, TERAPIA ARTISTICA PER LA NORMALITA’

Posted on gennaio 25, 2012. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , |

In genere recensisco ciò che mi colpisce. E devo dire che la mostra “Hyppo” di Palazzo Fogazzaro a Schio mi ha parecchio sorpreso.  Al piano nobile ci sono un’ottantina di opere – tema: il cavallo – progettate da alcuni disabili seguiti dall’Ulss di Schio e realizzate con stili diversi da artisti locali. Il risultato è un carnevale di colori ed emozioni per nulla scontato. Ci sono cavalli tristi e cavalli pazzerelli, cavalli d’aria e cavalli di bronzo, caricature e litografie, ombre e specchi, quadri e collage. Ogni opera è affiancata da uno o due bozzetti acquarellati. E se nessuno vi dicesse nulla si potrebbe credere di essere all’Università del Design, che ne so… alla collettiva del corso “esercizi di stile sui cavalli”.

Il bello di un’arte solidale è che è bellezza. Senza premesse. Senza postille. Senza ulteriori precisazioni e senza bisogno di buonismi aggiuntivi. Andate oltre voi stessi, guardate e godete.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

SAN GIORGIO IN GOGNA, UNO SCRIGNO MILLENARIO

Posted on gennaio 23, 2012. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , |

Un restauro recentissimo per una chiesetta antichissima.  Il luogo è Vicenza, alle pendici del Monte Berico. Se scegliete di dare la schiena allo stradone e guardare la chiesetta di san Giorgio in Gogna dal sotto in su, si può ancora immaginare di essere immersi in un altro secolo.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

VENEZIA E L’ARMENIA IN UNA MOSTRA

Posted on gennaio 22, 2012. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , , |

A prescindere dal fatto che io andrei sempre a tutte le mostre organizzate al Museo Correr (e non ho paura di dirlo), ci sono alcune esposizioni che mi solleticano di più. Quelle che riguardano i libri o la carta sono tra queste. Perchè sono cresciuta in mezzo ai libri. Non tanto (e non solo) leggendoli, ma verificando la loro presenza in qualsiasi anfratto di casa mia, come colonne improvvisate sopra i termosifoni, come paraventi tra una stanza e l’altra, come reggi-tutto e riempi-tutto, insomma protagonisti fisici e assoluti della mia quotidianità.

Quindi credo che da qui al 10 aprile mi prenderò mezza giornata del mio tempo e andrò a visitare “Armenia. Impronte di una civiltà” al Museo Correr. Leggo dal comunicato stampa che, oltre a reperti ed oggetti di immaginabile bellezza ed interesse, ci sarà anche splendido, imperiale e immenso il famoso   “Libro del Venerdì”,  ovvero il primo libro in lingua armena, datato 1512 e stampato proprio a Venezia dal pioniere della stampa armena, Hacob Meghapart. Un libro che ha cinque secoli e che è la Storia di una Nazione e quindi un po’ anche la Storia dell’Uomo.

Per i cuori più arditi, sempre nel medesimo Museo, probabilmente qualche stanza più in là, c’è un altro pilastro delle nostra Storia, la Bibbia di Gutemberg (una delle tre copie presenti in Italia, credo).

Tra l’altro Yerevan, la capitale armena, è stata dichiarata dall’Unesco capitale mondiale del libro per l’anno 2012. Potrebbe essere un motivo valido – per chi ne ha la possibilità – di andare alla scoperta di un popolo che per l’Italiano medio purtroppo, non fosse per la “Masseria delle Allodole”, è alquanto misterioso. E pensare che a Venezia c’è l’Isola degli Armeni, dove c’è una delle Biblioteche più preziose d’Europa.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Tre giorni di teatro a Vicenza

Posted on gennaio 19, 2012. Filed under: Teatro | Tag:, , , , , |

Dalla Yourcenar a Pennacchi, da Herman Hesse a Cicerone: è un’orgia di teatro quella che Spazio Bixio a Vicenza propone per questo fine settimana.

Venerdì la voce di Anna Zago, accompagnata dalle musiche originali del Trio Nigredo e dalle immagini di Claudio Sichel, ci guiderà dentro la storia del Dottor Zenone, medico, alchimista e filosofo, in un viaggio labirintico dove cabala, alchimia, medicina e religione convivono dietro le quinte del Rinascimento. E’ “l’Opera dal Nero”, dall’omonimo romanzo di Marguerite Yourcenar, un grande affresco di un tempo lontano ma incredibilmente attuale per le angosce e le paure che il protagonista affronta nelle sue peregrinazioni.

Sabato si raddoppia con “La Bonifica dei Veneti”, un monologo adattato da Aristide Genovese ispiratosi a “Canale Mussolini” di Antonio Pennacchi. Sullo sfondo invece dell’agropontino ci sono le nebbie del Veneto in un Filò semistorico tra mito, fede e superstizione.

Completa la triade, domenica, “L’elogio della terza età”, un reading musicale che accompagna una serie di letture sulla terza età, ma da un punto di vista ottimista su questa stagione della vita. Un racconto giocato sul filo del rapporto tra giovinezza/vecchiaia sul cui sfondo domina, enigmatico e incontrastabile, il vero protagonista: il tempo.

Prezzi abbastanza contenuti ma l’originalità della proposta bilancia lo sforzo economico. E del resto ormai anche il cinema è un lusso.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Corpi laterali

Posted on maggio 5, 2010. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , , , , , , |

Spazio Thetis (arsenale novissimo, Venezia) ospiterà da oggi per tutto il mese di maggio, all’interno dell’Officina Lamierini, la mostra di fotografia e nuovi media dal titolo Lateral Bodies.

Curata dal Museo Arterra di Vienna e in particolar modo da Boyoung Song ed Ewald Stastny, la mostra intende esplorare il concetto di corpo inteso sia come figura umana che come forma topografica, paesaggio, oggetto ornamentale, installazione.

Nove artisti di differenti nazionalità saranno messi a confronto per concretizzare il tema dell’impatto, della composizione, dell’essere laterale, appunto.

Nove gli artisti presenti:  Zoe Gruni – Italia,   Yves Hayat – Francia,   Jongku Kim – Korea,   Maria Veronica Leon – Ecuador, Malone – Francia,  Maria Luisa Perez Pereda – Spagna,   Eva Petric – Slovenia, Giada Ripa – Italia, Agata Zbylut – Polonia

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

l’importanza della tartaruga

Posted on aprile 22, 2010. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , |

E’ un omaggio alla lentezza la serie di incontri promossi dalla Fondazione Querini Stampalia di Venezia in occasione della XII Settimana della Cultura ed intitolati ‘W la tartaruga. Tecniche di rilassamento e meditazione in Museo”, un invito a riprendersi il tempo.

Il primo appuntamento è in programma oggi. Per nove incontri pomeridiani la conduttrice Barbara Boghich accompagnerà i partecipanti a vivere esperienze di autocoscienza in un ambiente insolito e coinvolgente come il portego del Museo della Fondazione attraverso la meditazione nello stile Zen. Gli appuntamenti successivi sono: 29 aprile, 6, 13, 20, 27 maggio, 10, 17, 24 giugno.

Particolare il curriculum della conduttrice, che oltre ad essere diplomata in Kinesiterapia a Berlino con pluriennale attività professionale in Germania, Finlandia, Inghilterra, Italia, ha anche conseguito i diplomi in ‘Terapia Iniziatica’ presso il Centro di Formazione e di Incontro di Psicologia Esistenziale e quello di Maestra del ‘Gioco dei Gesti Iniziatici’ conseguito nel Centro di Formazione Ostertag.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

RiTocchiamoci

Posted on aprile 18, 2010. Filed under: Idee | Tag:, , , , , |

La cultura del ritocchino. E il ritocchino di cultura.

Qualche giorno fa mi arriva dall’ufficio stampa della Casa di Cura Privata Villa Borghese di Roma un comunicato che riassume con dati alla mano un fenomeno che, per me, è inquietante.  Gli hanno pure dato un nome, la Wedding Surgery, cioè la tendenza di uomini e donne a ricorrere alla chirurgia plastica ed estetica alle soglie del ‘si’.

E’ piuttosto frequente che i futuri sposi si presentino insieme in Clinica e chiedano ciascuno un ritocco per migliorarsi: lei il seno, lui naso e orecchie a sventola; lei una liposcultura e lui filler e botulino. Insomma un un “tagliando estetico”, spesso obliterato nei 12 mesi che precedono le nozze

Cosa chiedono davvero? Tette nuove per lei,  orecchie nuove per lui. Ma questo solo se sono al primo matrimonio. In seconde nozze il menu cambia: pancia nuova per lui, sedere nuovo per lei. E in terze nozze lifting per l’uomo e … rivergination per la donna.

Quanto cultura di se…

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

UNA MONTAGNA DI LIBRI

Posted on aprile 10, 2010. Filed under: Letteratura | Tag:, , , , , , , |

Sette incontri in quattro mesi. Sedici ospiti, scelti tra i più autorevoli e prestigiosi rappresentanti della cultura, della letteratura e del giornalismo italiano. Sono i numeri della prima edizione di Una Montagna di Libri, la nuova rassegna di incontri con l’Autore a Cortina d’Ampezzo, organizzata e condotta dal cortinese Francesco Chiamulera, sotto la responsabilità scientifica di Vera Slepoj, psicologa e psicoterapeuta, e di Alberto Sinigaglia, giornalista della Stampa.

Nomi che parlano da soli: Mario Cervi, Sandro Cappelletto, Antonia Arslan, Camillo Langone, Antonello Caporale, Andrea Vitali, Vera Slepoj, Sabino Acquaviva. A intervistarli Luigi Bacialli, Omar Monestier, Gianluca Salvagno, Alberto Sinigaglia, Ario Gervasutti, Ennio Rossignoli. Insomma, un parterre di altissimo livello, adeguato al prestigio della Regina delle Dolomiti.

All’evento di chiusura ha voluto essere presente anche il Sindaco di Cortina, Andrea Franceschi, che insieme con il Parroco di Cortina Don Davide Fiocco aveva inaugurato la manifestazione a dicembre.

Francesco Chiamulera ha poi dato appuntamento al pubblico a fine luglio, quando si inaugurerà la nuova edizione della rassegna, con una bella sorpresa. Questa la promessa.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

« Articoli precedenti

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...