CONDANNATI A VIVERE

Posted on aprile 12, 2010. Filed under: Letteratura | Tag:, , , , , |

Un libro che racconta la quotidianità dei detenuti del carcere di Treviso raccontata dal suo cappellano. E’ “Condannati A Viveredi don Pietro Zardo che sarà questa sera alle 20 alla Libreria Lovat di Villorba (TV) per confrontarsi, oltre che con i lettori e gli interessati, anche con Francesco Massimo, direttore del carcere di Treviso, Lino Armellin (presidente della FISM veneta); Alfonso Paggiarino (direttore dell’Istituto penale per i minorenni di Treviso) e Giovanni Borsato (presidente dell’Associazione Trevisani nel Mondo – sez. di Villorba).

A differenza di quanto accade spesso all’interno delle istituzioni, don Piero sa “stare dentro” non come funzionario o uomo di apparato, ma per quello che è: un consacrato che non si dimentica di essere uomo; un consacrato che non si sottrae al conflitto né lo delega, ma lo affronta con efficacia e discrezione; un consacrato che non cerca mai di dimenticare che colui che sta di fronte è certamente un carcerato ma pur sempre un uomo.

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “CONDANNATI A VIVERE”

RSS Feed for 6×1  – IL BLOG CHE FA CULTURA NEL NORDEST – 6×1 Comments RSS Feed

ho letto il libro: è scritto bene e davvero merita di essere divulgato perché è fondamentale fare cultura su come coniugare la necessità della sicurezza con il dare una concreta possibilità a chi finisce dietro le sbarre.


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: