BOLZANO E LA LUNGA NOTTE DEI MUSEI

Posted on novembre 27, 2008. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , , , , , |

bolzano-nite-06-bw.jpg

E’ sicuramente uno degli eventi culturali più importanti della città di Bolzano quello che si ripresenta il 28 novembre con la “Lunga notte dei musei”. Prospettive insolite in orari inconsueti e porte aperte dalle ore cinque della sera fino alle ore 1.00 di notte. Un’occasione unica di vedere mostre e collezioni artistiche, culturali e scientifiche in un clima festoso, con spettacoli di ogni genere ad animare la notte autunnale, che offre anche la possibilità di sbirciare all’interno di cantine, torri e sale solitamente non accessibili al pubblico, il tutto con accesso gratuito. Sono otto le tappe di questa notte bolzanina: Castel Roncolo, Museo Civico, Museo Archeologico dell’Alto Adige, Museo della Scuola, Museion, Tesoro del Duomo di Bolzano, Museo Mercantile, Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige.

Lo scorso anno l’iniziativa ha raccolto l’adesione entusiastica di 20.000 persone.

Quest’anno anche una piccola novità:  nelle principali chiese e sale del centro storico si svolgeranno una serie di concerti sulla tradizione dell’Avvento dei popoli, con canti tradizionali e letture inerenti al periodo, per un avvicendamento di culture delle diverse.

 

Dopo una breve ricerca ho verificato che l’altra più importante iniziativa dedicata ai Musei Notturni, è a Bergamo (per tutta l’estate, ma solo fino a mezzanotte). Iniziative spot sono a Milano (solo qualche museo e solo fino al massimo alle 22) e a Roma (solo durante l’amministrazione Veltroni e comunque i musei chiudevano alle 23.30)

 

Esiste poi una collaudata manifestazione a livello nazionale – Arte sotto le stelle – che, da metà giugno a metà luglio apre le porte, oltre le 20 disera, di alcune collezioni importanti. Nel Nordest, ad aderire non sono molte realtà culturali, in Friuli solo il Castello Miramare e, in Veneto, la Galleria Accademia di Venezia e Villa Pisani a Stra.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Quel Barbaro Romano di Pinault

Posted on marzo 22, 2008. Filed under: Mostre | Tag:, , , , , , , |

Le Mostre di Palazzo Grassi stanno agli eventi culturali del Nordest come la serata degli Oscar sta al mondo del cinema. Anche l’attesa – spasmodica, almeno da parte di noi manovali dell’etere – nei confronti di tutto quello che si genera da e per Palazzo Grassi è paragonabile ad un evento glamour.

Purtroppo però, questa volta, l’attesa mi ha un deluso. Non per la ricchezza e l’importanza della mostra, no, per carità, anzi… mostra a dir poco lussoriosa. Però io ero abituata alle stanze dai pannelli giganteschi e colorati, alle installazioni, alla creatività, alla fantasia, all’arte del “mostrare”, insomma, allo show della gestione FIAT. Pinault invece ha scelto di inscatolare i suoi preziosissimi reperti in teche di vetro e metterli tutti in fila come in un qualsiasi altro museo: addossati alle pareti della stanza, moduli grigi e asettici, qualche spiegazione, ma breve e scritta in piccolo. A me è sembrato che tutto questo sacrificasse un po’ non solo lo spirito delle grandiose mostre passate, ma anche gli stessi oggetti.

(altro…)

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...