A SCUOLA DI GUGGENHEIM

Posted on aprile 6, 2010. Filed under: Arte | Tag:, , , , , , , , |

Dal 7 all’11 aprile la Collezione Peggy Guggenheim ospita la mostra Arte, Scienza e Scuola, frutto dell’annuale progetto rivolto alle scuole di ogni ordine e grado del Veneto, “A scuola di Guggenheim”, che quest’anno gode della preziosa collaborazione con la Fondazione Marino Golinelli di Bologna.

Nonostante ad un primo sguardo arte e scienza sembrino discipline inconciliabili per il tipo di tematiche affrontate e per le modalità progettuali utilizzate, esistono tuttavia molteplici affinità tra le due, a partire dal linguaggio: entrambe condividono infatti un lessico specifico fondamentale per descrivere i propri processi metodologici. Accanto alle affinità lessicali, i due saperi possiedono inoltre profonde vicinanze metodologiche. Spesso scienziati e artisti vengono percepiti come figure incompatibili per il tipo di lavoro che svolgono e per le questioni tematiche che affrontano. Al contrario, entrambi sviluppano la loro ricerca partendo dall’osservazione della realtà, della società e del contesto in cui operano. Da sempre gli artisti hanno osservato i cambiamenti culturali e sociali della contemporaneità sulla quale essi si interrogano e della quale diventano interpreti. Molto spesso questi processi di cambiamento sono stati indotti da nuove scoperte tecnologiche e scientifiche. In modo parallelo e speculare, la ricerca scientifica “invade” sempre più frequentemente ambiti che implicano profonde problematiche culturali, etiche, sociali, dimostrando come arte e scienza abbiano di fatto una fortissima vicinanza con la nostra attualità.

Il percorso espositivo del Guggenheim presenta i lavori realizzati dalle classi sulla base delle diverse tematiche proposte durante le varie fasi formative del progetto e propone un’introduzione sulle figure dell’artista e dello scienziato, per proseguire poi con l’esplorazione trasversale delle problematiche legate ai sensi e alla percezione, approfondendo argomenti quali l’astronomia, la materia, il concetto di vuoto e il rapporto tra follia e genialità. La mostra sarà caratterizzata dall’eterogeneità dei lavori scelti, tra cui troveranno spazio due installazioni collettive che hanno visto la partecipazione di studenti provenienti da più scuole. La realizzazione di queste opere è stata possibile grazie al Kit d’artista, che ha offerto la possibilità a ciascun partecipante di ideare un elemento per la grande installazione collettiva finale, permettendogli così di rapportarsi con altri alunni in un progetto collegiale.
 
Sperimentato per la prima nel 2003 , “A scuola di Guggenheim” ha contato solo nel corso dell’anno 2008/09 la partecipazione di 5.263 studenti, insieme a 622 insegnanti. Numeri davvero importanti per una nuova generazione all’insegna dell’arte

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

“Peggy” Boots

Posted on agosto 26, 2008. Filed under: Mostre | Tag:, , , |

Bella Peggy! Attorniata da alcuni dei suoi amati e pelosissimi Shi-Tzu (in tutto 15, ora sepolti nel giardino del Museo veneziano che prende il suo nome).

Il 2008, per venezia e il Guggenheim Museum è all’insegna degli anniversari. Sessant’anni della Collezione omonima e ottant’anni di azienda Salvatore Ferragamo. Nel 1948 Peggy Guggenheim arrivava a Venezia, invitata a partecipare alla prima Biennale di Arti Visive del dopoguerra, nel 1928 Salvatore Ferragamo fondava il suo brand a Firenze. Due tra i maggiori protagonisti nel loro campo della storia del Novecento, accomunati dalla passione per l’arte, sono di nuovo insieme.

Proprio oggi, 26 agosto, giorno del compleanno di Peggy, la collezione veneziana apre le porte della casa della mecenate americana ad alcuni modelli di calzature provenienti dal Museo Salvatore Ferragamo di Firenze. Creati da Salvatore Ferragamo per alcune dive del cinema, come Marilyn Monroe e Anna Magnani, sono oggi rieditati in collezione limitata nella nuova linea vintage, Ferragamo’s Creations.

Salvatore Ferragamo celebra l’evento riproponendo in esclusiva per la Collezione Peggy Guggenheim
di Venezia e per i negozi Ferragamo’s Creations nel mondo, la scarpa che il fondatore creò per Peggy
nel 1947 e negli anni successivi, in vari colori e materiali e altezze di tacco, un modello con allacciatura ghillie e zeppa di sughero rivestita in camoscio: il Peggy Boot!!!

La mostra rimarrà allestita nella sala d’ingresso del museo per tutta la settimana della Biennale del Cinema, fino al 6 settembre.

Salvatore Ferragamo nel 1999 ha ricevuto il Premio Guggenheim Impresa e Cultura ed è parte di Intrapresae Collezione Guggenheim, il gruppo di aziende che sostiene le attività espositive e la programmazione culturale del museo veneziano.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...