Cinema

INtervista ad Aureliano Amadei, regista di “20 sigarette”

Posted on settembre 8, 2010. Filed under: Cinema | Tag:, , , , , , , |

Dedicato a chi non c’è più.  E a chi è “morto” e poi rinato.  Come Aureliano

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Viandanti della Comunicazione fermatevi al ComCamp

Posted on aprile 17, 2009. Filed under: Feste | Tag:, , , , , , |

glasswine. Broken.

Se posso, ci vado. Nel frattempo vi “giro” l’informazione.
A partire da oggi, si organizza in varie parti del Veneto Orientale il 1° Campo della Comunicazione. Le giornate conclusive del ComCamp – così si chiama – si tengono fino 19 aprile, nel Veneto Orientale, e precisamente a Caorle, ad Annone Veneto, a Concordia Sagittaria e a Fossalta di Portogruaro. Si tratterà di un incontro sincronico attorno a cinque temi: il turismo culturale (con particolare riguardo ai temi letterari e poetici), il turismo fluviale, il turismo del vino e gli enoviandanti, il turismo mediterraneo, le terre della storia.

Verranno invitati i rappresentanti di borghi e territori di tutte le regioni italiane. Un centinaio di delegati (amministratori, imprenditori, giornalisti, rappresentanti di associazioni) e una cinquantina di blogger e comunicatori, che rappresenteranno uno ‘spaccato’ delle diverse reti di informazione. Il 19 aprile, udite udite, grande raduno di blogger e comunicatori!

E’ tutto organizzato dall’Italia del Gusto e dall’Azione Borghi Europei del Gusto.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 2 so far )

Trento val bene una messa

Posted on ottobre 23, 2008. Filed under: Cinema | Tag:, , , |

Ogni anno mi ripropongo di seguirlo e poi non ce la faccio mai. E’ il Religion Today, 11° Film Festival delle pellicole dedicate alla spiritualità cristiana che è partito a Trento lo scorso week end, continua questo e anche il prossimo fine settimana e poi si sposta a Roma, Vezzano, Ferrara, Bolzano e Bassano. Partito nel ’97 come festival sul dialogo tra religioni, alla fine questo enorme contenitore si è trasformato, trasformando a sua volta coloro che vi partecipano. E così nei suoi oltre 10 anni di vita Religion Today ha dato vita non solo a proiezioni ricercate, ma anche a laboratori, incontri collegati e momenti di vero e proprio dialogo ecumenico a volte di importanza europea. 

Anche le Giurie non sono mai scelte a caso, e ad ogni membro, per esempio, viene chiesto di lasciare un messaggio, una riflessione sull’edizione cha hanno seguito. Ogni anno poi sono coinvolte nel progetto intere scuole e città, per non citare i vari mezzi di comunicazione messi in campo.

Insomma un’esperienza totale, in cui a farla da padrona non è la “Religione” in senso accademcio, ma il dialogo e la visione interculturale dello stare insieme.

Il sito: http://www.religionfilm.com/index.htm

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Cicale cicale cicale!!!!

Posted on settembre 30, 2008. Filed under: Cinema, Iniziative | Tag:, , , , , |

Siccome non ci credo che la cultura di un territorio possa andare così in basso, vi copio e incollo l’ufficialissimo comunicato stampa che mi è giusto ieri pomeriggio dalla Regione Veneto. Non vorrei commentare. E questo non per disprezzo nei confronti dei protagonisti della notizia che segue (chè, anzi, presi singolarmente sono l’una il mio idolo d’infanzia, l’altro una presona amabilissima) ma perchè, purtroppo, la loro combinazione è veramente infelice. Quasi comica. Il finale è un tripudio di felicità e orgoglio Razza Piave…

“Sarà il Veneto, e in particolare Treviso, a fare da scena al prossimo film diretto e ideato da Heather Parisi, dal titolo Blind Maze (Labirinto cieco), le cui riprese inizieranno a gennaio. L’artista americana ha illustrato trama e ambientazione del film al vicepresidente della Giunta regionale Franco Manzato, nel corso di un simpatico incontro svoltosi a stamani a Palazzo Balbi. La famosa ballerina, cantante e attrice non ha nascosto le sue simpatie per il Veneto: “ne sono innamorata – ha detto – perché qui c’è una realtà diversa, un altro modo di vivere rispetto ad esempio a Roma o Milano: la gente lavora, ama la qualità della vita, vuole migliorarsi. In questo il Veneto somiglia molto agli Stati Uniti. E poi – ha ammesso – si mangia da dio…”.

“Blind Maze” narrerà la storia di una giovane statunitense che, alla morte della madre, verrà a sapere che il padre è vivo ed è un imprenditore trevigiano. Andrà dunque nel Veneto: a cercarlo ma soprattutto a conoscere il mondo e la realtà in cui vive. Il film nasce proprio da un’idea di Heater (notate il refuso!!!!) Parisi, che ha collaborato alla sceneggiatura e la vedrà cimentarsi nella regia.

Nel corso del cordiale colloquio, concluso con un brindisi a base di Prosecco DOC Conegliano – Valdobbiadene, Manzato e la Parisi hanno parlato non solo dei contenuti del film, ma anche delle possibili location dove girare alcune scene”

 

Manzato e Heather Parisi

Manzato e Heather Parisi

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 4 so far )

Quelli che … la Mostra? – PART 2

Posted on settembre 9, 2008. Filed under: Arte, Cinema |

CURIOSITA’ DA FESTIVAL Nel mondo dei lavoratori da festival ci sono pochi (ma importanti punti fissi)…

Il muro delle stroncature di Gianni Ippoliti (strategicamente situato di fronte al bar, è utilissimo per accompagnare il caffè con la lettura)

Il muro delle stroncature di Gianni Ippoliti (strategicamente situato di fronte al bar, è utilissimo per accompagnare il caffè con la lettura)

ricercatissimo mezzo di trasporto, soprattutto nella versione Sky

La Bici: ricercatissimo mezzo di trasporto, soprattutto nella versione Sky, super apprezzata dai ladruncoli

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
ma quest'anno li hanno sparsi ovunque!

Non c'è festival senza Leoni: ma quest'anno li hanno messi davvero dappertutto!!!!!

 
la Bibbia gratis per tenersi aggiornati

Le veline quotidiane di Ciak: la Bibbia gratis per tenersi aggiornati su gossip, film e totoleone

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
DAL MURO DI IPPOLITI _ Alcune perle dal muro di Gianni Ippoliti. Particolarmente preso di mira il film di Ferzan Ozpetek, a quanto pare davvero schifato…
Perla gastronomica

Perla gastronomica

 
 
Perla igienica

Perla igienica

 
 
 
Perla ambientale

Perla ambientale

Perla cinese

Perla cinese

Perla fashion

Perla fashion

 

 

Perla Ozpetek 1

Perla Ozpetek 1

Perla Ozpetek 2

Perla Ozpetek 2

Perla Ozpetek 3

Perla Ozpetek 3

LE “VECCHIETTE” – Io le ho adorate, e anche il festival: le uniche VIP che valevano una foto sincera
Il cast di "Pranzo di ferragosto" alla postazione di Rai Sat

Il cast di "Pranzo di ferragosto" al photo call della postazione di Rai Sat

Le vecchiette terribili di Di Gregorio

Le vecchiette terribili di Di Gregorio

PER CONCLUDERE _ La prova provata del mio duro lavoro…
Alla postazione EBU per sfruttare il wireless...

Alla postazione EBU per sfruttare il wireless...

 

concentrata sul Blog

concentrata sul Blog

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 5 so far )

Quelli che … la Mostra? – PART 1

Posted on settembre 6, 2008. Filed under: Cinema | Tag:, , , , , |

ovvero: la vita da festival di giornalisti, affini & curiosi secondo una giornalista fanfarona e smargiassa (chi becca la citazione passi in redazione che lo sposo… e se è una donna le pago un caffè) .

VERSO IL LIDO_ I lidensi non si offendano, ma raggiungere il Lido è sempre un’impresa: quasi un viaggio ermeneutico dentro la laguna, le dimensioni spazio-temporali parallele dell’ACTV, passando per le FFSS. Quindi, nell’avventura del festival, va preso in cosiderazione anche questo “andare verso” che spesso è fatale.

Una delle fermate del trenino locale Padova-Venezia... forse Pianiga?

Una delle fermate del trenino locale Padova-Venezia... forse Pianiga?

Narcisismo sulla Linea 2 verso il Lido - forse Santa Marta?

Narcisismo sulla Linea 2 verso il Lido - forse Santa Marta?

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ARRIVO_ Alla fine in un modo o nell’altro al Lido ci si arriva. Scesi dal vaporetto ci sono i bus speciali che ogni 3 minuti vi portano alla Mostra. Perchè la “Zona Mostra” non è, come molti erroneamente credono, nel centro del Lido ma sul lungomare. Oppure se siete fortunati potete prendere da Venezia il vaporetto speciale per la mostra che vi porta al Casino, direttamente, come ho fatto io. 

LA GIORNATA TIPO_ Come si svolge la giornata tipo di un giornalista (televisivo) al Lido? Più o meno così:

Ore 7.45 - Arrivo al baretto dei Giardini del Casinò.Taaanto sonno.

Ore 7.45 - Arrivo al baretto dei Giardini del Casinò.Taaanto sonno.

cappuccino gusto fiele in bicchiere di plastica piccolo e tante brioches consolatorie (meglio se alla crema)

Ore 8 - Colazione: cappuccino gusto fiele in bicchiere di plastica piccolo e tante brioches consolatorie (meglio se alla crema)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

inizia la giornata di lavoro

Ore 8.15 - Il Casinò è ancora deserto: inizia la giornata di lavoro

 

giretto ispettivo per controllare che i leoni siano sempre al loro posto

Ore 8.20 - Palazzo del Cinema: giretto ispettivo per controllare che i leoni siano sempre al loro posto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

i leoni di Ferretti sono ancora al loro posto

Ore 8.21 - Verificato: i leoni di Ferretti sono ancora al loro posto

 

Il Muro dei Fan sul red carpet

Il Muro dei Fan sul red carpet

 

 

 

 

 

 

 

 

particolare del muro dei fan

particolare del muro dei fan

 

Ore 8.25 - La postazione satellitare di Coming Soon

Ore 8.25 - La postazione satellitare di Coming Soon

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 8.30 - Hotel Excelsior orientaleggiante e maestoso (esterno)

Ore 8.30 - Hotel Excelsior orientaleggiante e maestoso (esterno)

 

Ore 8.30 - Hotel Excelsior (interno stile Shining... del resto è veramente così!)

Ore 8.30 - Hotel Excelsior (interno stile Shining... del resto è veramente così!)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 8.40 - Ultimi minuti prima della prima diretta del giorno per Sky

Ore 8.40 - Ultimi minuti prima della prima diretta del giorno per Sky

 

Ore 8.45 - Diretta Sky dal festival (si ringrazia per la disponibilità l'up link)

Ore 8.45 - Diretta Sky dal festival (si ringrazia per la disponibilità l

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ore 9.30 - Relax alla postazione Up Link di EBU

Ore 9.30 - Relax alla postazione Up Link di EBU

Ore 11 - Giornaliste al lavoro

Ore 11 - Giornaliste al lavoro

 

 

 

 

 

 

 

 

– – – TO BE CONTINUED – – –

 

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Il giorno dei (Toto)Leoni

Posted on settembre 5, 2008. Filed under: Cinema | Tag:, , , , , |

In zona cesarini ma è arrivato, il Pontiggia quotidiano…

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Un Pontiggia bilanciato sul festival

Posted on settembre 4, 2008. Filed under: Cinema | Tag:, , , , , |

Quasi allo scadere della mezzanotte ma… è arrivato.

Quindi onore al Pontiggia che ha ritrovato noi, questo Blog e se stesso.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( None so far )

Gli eterni infelici bambini di Mamoru Oshii

Posted on settembre 3, 2008. Filed under: Arte, Cinema | Tag:, , , , , , , , |

Siccome sono un po’ masochista ieri sera mi sono cimentata con il cinema d’animazione giapponese e ho visto Sky Crawler dell’ormai mitologico regista giapponese Mamoru Oshii.

Sono entrata in sala perchè pensavo di rivedere un po’ Ghost in the Shell che, seppure molto distante dai miei gusti cinematografici ed estetici, era, a mio giudizio, un prodotto diverso, quindi degno di interesse, però mi sono ritrovata a consultare l’orologio ogni 5 minuti: due ore di combattimenti aerei legati assieme dalla solita, solo accennata, problematica ontologica dell’essere o non essere, essere di più, essere di meno, essere in compagnia, essere da soli.

Una grafica impressionante (ma solo per gli oggetti inanimati), una storia vagamente interessante che esce piano piano dal solito panorama pseudo-post-atomico (ma sempre con quel filo di perversione e contorcimento che piace tanto agli orientali): io l’ho visto così.

So che risulterò molto impopolare perchè Oshii, il suo messaggio e i suoi prodotti animati sono ormai pietre miliari del cinema mondiale, culto di un’intera generazione di appassionati, però io proprio non ce la faccio a buttare giù 122 lentissimi minuti di esistenzialismo sul mondo cibernetico. Dialoghi carenti, poco pathos, nessun sensazionalismo e un ritmo ipnotico stile teletubbies, Oshii si riconferma come autore di un cinema difficole, non per tutti, sicuramente a suo modo affascinante ma francamente un po’ troppo sopra (o sotto) le righe.

Ai posteri l’ardua sentanza.

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 7 so far )

Simpathy for Lady Vengeance

Posted on agosto 31, 2008. Filed under: Cinema | Tag:, , , |

C’era una volta un film stranissimo (coreano) che si chiamava così: la vendetta (tremenda, spietata e sanguinosissima) di una donna nei confronti di un’uomo maturata in anni di angherie.

Oggi io sono così: siccome l’ottimo Federico Pontiggia sta latitando nel suo essere critico cinematografico via-web per questo piccolo blog, oggi lo citichiamo noi.

Ecco qui il suo BLOB. Con tutto il sentimento di vendetta possibile…

Leggi l'articolo intero | Make a Comment ( 1 so far )

« Articoli precedenti

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...