De Otio

Posted on agosto 17, 2008. Filed under: Arte | Tag:, , , , |

Seneca, Stevenson, Goethe. Ma anche: affacendato, benefico, affaticato, creativo e, infine, rivoluzionario.

Sul dolce non far niente la storia del pensiero umano riflette da secoli. Non vado quindi ad aggiungere il mio commento ad una lista di pensieri eccellenti di certo più interessanti del mio. Più che una definizione di ozio, quindi, propongo una domanda: sarei curiosa di capire quali spazi abbia assorbito oggi l’ozio, nelle nostre vite da terzo millennio.

Una riflessione d’obbligo per una blogger. Perchè in fondo il Blog è un personalissimo, privilegiato, ozio. Volete aggiungerci “creativo”? Per me va bene. Ma senza esaltare il tempo che si passa di fronte ad uno schermo. Ma in fondo l’ozio è così: padrone e vittima del nostro tempo, senza possibilità di equilibrio.

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: