Infelicità dell’era globale

Posted on maggio 18, 2008. Filed under: Arte | Tag:, , , , |

Leggo, vi giro e rifletto su quanto sto leggendo in questo fine settimana davvero infame per la sottoscritta.

Su “D La Repubblica delle Donne” ieri c’era un’intervista piuttosto interessante con Vincent Delacroix, 38enne filosofo francese, riguardante i giovani e la loro (nostra?) infelicità in un’epoca intessuta da relazioni globali, in un fermento di stimoli che poce generazioni prima avevano subito.

Perchè sembra che noi giovani siamo davvero infelici. Nonostante tutto. Nonostante le gioie materiali e sensoriali, siamo davvero poveri. In modo particolare, spiegava Delacroix, proprio i Blog – come questo – o i social network come Facebook (di cui ho già scritto), ridurrebbero in pezzi  sempre più infinitesimali la possibilità di comunicare. Le possibilità della rete, quindi, sarebbero un’illusione che non pone al centro l’individuo e il suo pensiero, ma anzi strizzerebbero l’occhio  a un’evanescenza, una debolezza e una superficialità di vivere e sentire socialmente tipiche di una solitudine globale. Ovvero l’infelicità.

C’è una verità così totalizzante in questa analisi, di per sè piuttosto semplice,  che mi fa stare quasi male. Io stessa non ho mai avuto tanti contatti, tanti amici, tanti conoscenti come i questo momento della mia vita grazie a Skype, il famigerato Facebook, questo Blog, e tanti altri strumenti su cui non mi sto a dlungare. Ma quanto sono reali questi rapporti? Davvero poco. Perchè una mail, una chat, e forse neppure una telefonata riescono a sostituire il vuoto di una vita vissuta attraverso un monitor.

Certo c’è ance di peggio. “Potrebbe piovere”, direbbe Mel Brooks. Bene. Oggi piove a Padova.

Per fortuna, proprio nell’ultima riga, Delacroix consiglia una ricetta per salvarsi dalla disperazione: “Inventando storie: raccontandosi e raccontando”.

Grazie Vincent-filosofofrancese. Vediamo se funziona…

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “Infelicità dell’era globale”

RSS Feed for 6×1  – IL BLOG CHE FA CULTURA NEL NORDEST – 6×1 Comments RSS Feed

1) La felicità e troppo effimera e caduca per meritare di essere ricercata con tutta la nostra intenzione. E’ preferibile mirare ad una vita piena e in perfetta armonia con noi stessi e il mondo.
2) Chi ha deciso che cosa è reale e cosa è virtuale?. E’ assolutamente presuntuoso (oltre che completamente infondato) attriburire un giudizio di realtà al mondo materiale-corporeo in contrapposizione a quello virtuale o onirico.
E’ come dire che i sogni non esistono perchè svaniscono al nostro risveglio…
Soltanto uno sciocco penserebbe che una maschera di pelle sia più reale di un avatar; sono entrambe maschere.
Hai intuito bene quando dici che le intenzioni si corrompono materializzandosi in parole espresse.
La metefisica indu descrive quattro livelli diversi dalla parola inpronunciata e impronunciabile a quella che esce dalle nostre bocche e viene codificata in un linguaggio verbale.
Hummm, come al solito mi dilungo e rischio di fare diventare il tuo blog a basso-impatto. Scusa😉
Maurizio


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: