Tutti noi siamo ciechi della ragione

Posted on aprile 7, 2008. Filed under: Arte, Letteratura | Tag:, , , , , , , , |

“Cecità” di J. Saramago è un libro per l’umanità. Una riflessione triste su quello che la nostra società è diventata, ignorando – di volta in volta – pezzi di realtà, fino a non vedere più nulla. Io l’ho letto per caso più di 10 anni fa, appena uscì, nel ’96, e mi sono innamorata della prosa saggia e delle tematiche universali di questo scrittore, premio Nobel per la letteratura nel 1998.

Ora scopro da Intenet che sta per uscire un film con Julianne Moore e Mark Ruffalo (http://video.msn.com/video.aspx?mkt=en-us&vid=b10fe33d-d3a1-40b8-9bde-b6beb383360f)

Non so se gioire. La “riscoperta” dei buoni libri attraverso i film mi è sempre stata sospetta. Io non credo lo andrò a vedere. Leggere Cecità è stata un’esperienza personale, emotiva e intellettuale, davvero forte, per certi versi angosciante, di sicuro irripetibile. Come per ogni libro poi – e a maggior ragione per questo, così indefinito, così “ideologico” – il valore aggiunto è crearsi i propri luoghi, i personaggi e contribuire così alla continuazione della riflessione che l’autore propone. 

Non è un libro semplice (quando mai le riflessioni sono semplici?). I protagonisti non hanno nome, attraversano le pagine con la sola forza della loro personalità, immersi dall’inizi alla fine in una cecità lattea, bianca, anormale e paradossale. La punteggiatura non esiste, viene rispolverato lo “stream of consciousness” Joyciano, ma con un calore e un trasporto che solo un autore portoghese poteva riprodurre. Questo porta a sbilanciare verso una spirale emotiva sempre più angosciante e profonda la storia che viene raccontata da Saramago. Dal primo, strano caso di cecità della prima pagina, si passa già nelle righe successive ad un’intera città vittima della cecità bianca: i nuovi cechi devono riorganizzarsi al più presto, ritornare alla vita normale, ma gli ordini vengono sovvertiti a causa di questa misteriosa piaga. Il “come” è la materia del libro.

Nonostante la traduzione italiana di Cecità sia veramente buona, per capire meglio il significato del libro e il senso con cui è stato scritto (e dovrebbe essere letto), dovete sapere che Saramago ha sepre considerato il suo capolavoro letterario un “esaio”, che in portoghese è, appunto, un saggio. Tanto è vero che “Saggio sulla lucidità” (Einaudi, 2004), che è la continuazione ideale di “Cecità” , è stato giustamente proposto ai lettori con tale titolo. Apro una velocissima paretnesi su Saggio sulla lucidità : leggetelo! I protagonisti sono gli stessi di Cecità, ma questa volta l’epidemia che devono affrontare è quella delle elezioni e della democrazia. Veramente d’attualità.

Make a Comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Una Risposta to “Tutti noi siamo ciechi della ragione”

RSS Feed for 6×1  – IL BLOG CHE FA CULTURA NEL NORDEST – 6×1 Comments RSS Feed

Anch’io ho letto questo terribile e stupendo libro di Saramago. La nostra cecità cresce di giorno in giorno a dismisura e non ce ne accorgiamo. Il mondo che potrebbe essere un luogo di delizie diventa ogni giorno sempre più sporco e brutto. Di certo non lasciamo un buon ricordo di noi ai nostri discendenti, che troveranno soltanto inquinamento, disastri ecologici di varia natura, animali scomparsi completamente dalla faccia della Terra. Quale disastro! E tutto ciò per la nostra cecità nel renderci conto di quello che stiamo distruggendo. Un grande autore, un grande uomo, Saramago, ma purtroppo non basta solo lui, ce ne vorrebbero tantissimi come lui per invertire la rotta.


Where's The Comment Form?

Liked it here?
Why not try sites on the blogroll...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: